Il teatro è sempre un atto di fede; ogni sogno, ogni scrittura, ogni segno che il teatrante compie è da

considerarsi un atto di fede. Di fede verso se stessi.

Francesco Chiantese