Francesco Chiantese è regista, attore, drammaturgo e pedagogo teatrale.

Incontra il teatro da adolescente come strumento di azione della controcultura napoletana e lo prende in prestito.

Nel suo percorso ha avuto modo di incontrare tra gli altri Claudio Ascoli, Michele del Grosso, Laura Curino, Eugenio Barba, Marcel Marceau, Roberta Carreri, Judith Malina, Hanon Reznicov, Franco di Francescantonio, Simona Cieri, Mariaclaudia Massari, Tage Larsen, Marco Baliani, Yoshi Oida, Torgeir Wethal, Julia Varley, Wes Howord, Moni Ovadia, Mimmo Cuticchio, Mamadou Dioume, Eimuntas Nekrosius, Nicolai Karpov, Marco Paolini, Germana Giannini, Peppe Barra, Armando Punzo. Virgilio Sieni, Mario Barzaghi.

Ha collaborato tra le altre con compagnie come i Chille de la balanza di Firenze, il Teatro dei Venti di Modena,  e con istituzioni come l’Università degli Studi di Siena, Università Roma Tre, Università di Palermo, Centro di Cultura Italiana di Cluj-Napoca in Romania, Consiglio Nazionale della Ricerca, Comune di San Gimignano, Comune di San Quirico...

E’ autore di numerosi testi teatrali e del saggio In Limine, Appunti per un Teatro dei sintomi (ed. Lampidistampa).

Attualmente è direttore artistico della compagnia Teatro dei Sintomi e della stagione teatrale Teatrino di Palazzo Chigi in San Quirico d'Orcia; guida la sua bottega teatrale "Accademia Minima" in Siena, Poggibonsi e San Quirico; si occupa della compagnia teatrale Pantheatre del Movimento Pansessuale ArciGay di Siena, realizza progetti ed attività per bambini, adolescenti e famiglie con la cooperativa Pleiades, per Accademia Minima del Teatro Urgente realizza progetti culturali per comuni ed istituzioni.

Novità

Newsletter

Iscriviti alla mia newsletter per restare informato su spettacoli, seminari, stagioni, eventi curati da me.
Please wait
© 2018 Il copyright in teatro è mera e volgare mancanza di rispetto nei confronti della tradizione.